Una notte a Osaka, Giappone – 20 foto di strada

Dopo un lunghissimo viaggio di oltre 20 ore, da Lussemburgo, passando per Parigi e Tokyo, il mio primo contatto con il Giappone è stato con Osaka, catapultato nella vibrante vita notturna di questa futurisica città nipponica.

Come posso solo pensare di andare a dormire mentre fuori dall’albergo scorrono infinite opportunità fotografiche?

Quindi, andiamo a farci un bel giretto…

con una Fujifilm X-T1 e l’ottima lente XF 18-55 mm f2.8-4 LM OIS

– 1 –

– 2 –

– 3 –

– 4 –

– 5 –

– 6 –

– 7 –

– 8 –

– 9 –

– 10 –

– 11 –

– 12 –

– 13 –

– 14 –

– 15 –

– 16 –

– 17 –

– 18 –

– 19 –

– 20 –

Il mio pensiero su Osaka

Assolutamente una bellissima destinazione per un fotografo di strada, non ci si stanca mai di fotografarla perchè offre nuove e uniche opportunità ad ogni angolo.

La cosa che mi ha piu’ affascinato è  il continuo contrasto tra modernità e tradizione, perfettamente in armonia tra di loro e mai fastidioso.
Quindi pollice in su per Osaka!

Thanks for reading,
cheers,
Sabino

Ho scambiato la mia lente Leica per un’altra lente…Leica

Una nuova lente è da oggi nella mia borsa, ma questa volta, per il bene del mio conto corrente, non ho speso neanche un centesimo. Ebbene si, è possibile, anche per una lente Leica… Ma come?

Facile, ho scambiato una mia lente Leica per un’altra lente….Leica. Una M per una R, Pazzia? Ottimo o pessimo affare? Questo lo vedremo in futuro… ma per me ora lo considero ottimo.

Dunque, uno dei miei negozi di fiducia qui in Lussemburgo, Fototrade, qualche giorno fa ha messo in vetrina un interessante Leica Elmarit-R Macro 100mm f2,8 di seconda mano.

e la scimmia sulla mia spalla ha cominciato ad urlare impazzita…

Le ragioni dello scambio

Da quando ho acquistato la Leica SL, sto cercando di costruire il perfetto set di lenti per ogni occasione, dal viaggio alla strada, fino allo still life di studio. Ed era proprio per la foto di still life e macro che non avevo ancora nessuna opzione di livello

ma non perchè voglio vedere che mutande indossano i moscerini

Di solito, utilizzo la lente macro per i miei scatti di Food e still life, dove ho bisogno di avere un’ottima nitidezza per poi mettrerle in vendita nelle agenzie di Stock, come Fotolia o Shutterstock. Fino ad oggi, ho sempre utilizzato il Canon EF 100mm f2.8, una lente fantastica,

ma il mio scopo è di avere tutte le opzioni anche sul sistema Leica SL, per non dover ogni volta utilizzare macchine diverse. Ed è da qui che nasce lo scambio.

Dall’altro lato invece, avevo il Leica M Elmarit 90mm f2.8, una lente buona si, ma che in un anno, ho usato molto raramente, se non per cercare appunto di fare fotografia di food.

Il valore di mercato del 90mm “M” era esattamente uguale al prezzo del 100mm “R” che ho trovato dal mio negoziante, percio’, non ho avuto molti dubbi, soprattutto dopo aver letto tante recensioni positive su forum e siti, riguardo a questa lente.

Ed ecco qual la “nuova” lente, sulla mia Leica SL

(montata con l’adattatore Novoflex, LET/LER)

Sarò a breve in Puglia e sto programmando un altra genuina sessione di Food Photography nella campagna dei miei genitori.

Per cui, stay tuned, continuate a seguirmi perchè tante nuove foto sono in arrivo mooolto presto 🙂

Grazie per la lettura,

a presto, Sabino

La mia nuova vecchia lente, che promette un bokeh speciale: Meyer-Optik Gorlitz Oreston 50mm f1.8 (Galleria immagini di prova)

Dovreste saperlo ormai, ho una forte passione per le vecchie lenti vintage ed infatti, uno dei motivi principali per cui ho acquistato la Leica SL è proprio la possibilità di adattare qualsiasi lente del passato.

Gia posseggo diverse lenti e macchine fotografiche vintage,  ma non soltanto per collezione. Ogni volta che preparo la mia borsa per un viaggio, ne scelgo una o due da portare con me. Il vantaggi dell elenti vintage è, nella maggior parte dei casi, il costo molto contenuto e le ridotte dimensioni e peso.

Inoltre, mi piace eplorare e scoprire i diversi caratteri e stili che ogni lente custodisce e mette nelle foto.

Il Meyer-Optik Gorlitz Oreston 50mm f1.8

  • Formato: 35mm SLR
  • Tipo: Lente fissa
  • Messa a fuoco: Manuale (MF)
  • Distanza minima di messa a fuoco da soggetto: 0.33 m
  • Tipo di attacco lente: M42
  • Lunghezza focale: 50mm
  • Max. apertura: 1.8
  • Numero lamelle diaframma: 6 elementi in 4 gruppi
  • Diametro filtri: 49mm

Meyer Gorlitz nasce come azienda ottica tedesca fondata nel 1986 dall’ottico Hugo Meyer, a Görlitz. La svolta decisiva per l’azienda, è stata la decisione, nel 1920, di collaborare con l’allora sviluppatore Zeiss Paul Rudolph, che era stato artefice del successo delle lenti Protar, Planar e Tessar. (Source: Wiki)

Nel 1990, la società venne liquidata ma successivamente, nel 2014 è tornata sul mercato con nuova linfa e nuovi progetti, riprendendo la produzione di lenti combinando le conoscenze provenienti dal forte background storico con l’innovazione moderna.

Ad ogni modo, le ottiche vintage Meyer, sono diventate nel tempo, molto popolari tra i fotografi appassionati, soprattutto per il loro particolare effetto bokeh (il fuori fuoco) simile a bolle di sapone.

In particulare, il 50mm f1.8 è apprezzato proprio per questo effetto bolle di sapone nello sfuocato e per il rendering delle immagini con colori caldi e dal distintivo aspetto vintage. Alcuni bellissimi esempi si trovano QUI e QUI.

Un altro interessante valore aggiunto di questa lente è la distanza minima di messa a fuoco dal soggetto, di 33cm, molto utile per ritratti e dettagli ravvicinati, nonostante, purtroppo, non sia molto nitida a tutta apertura.

Una completa review di questa lente potete leggerla al seguente link (in inglese):

http://vintage-camera-lenses.com/meyer-optik-gorlitz-oreston-1-8-50/

Ecco la lente che ho acquistato

DI solito, acquisto il materiale usato nei percatini delle pulci in Francia o Lussemburgo, ma questa volta, dato che cercavo esattamente questa lente, l’ho acquistata vincendo un’asta su Ebay, al prezzo di 61€, costi di spedizione inclusi

Il Meyer-Optik Gorlitz Oreston 50mm f1.8 che mi è arrivato, è in condizioni davvero strepitose, come se non fosse mai stato utilizzato. Pulito e perfetto.

La lente ha un attacco di tipo M42 che posso utilizzare sulla mia Leica SL grazie all’adattatore Novoflex LET/CO

Un test veloce

Eccitato dal volerla subito provare, ho fatto qualche scatto per strada. Niente di strepitoso, ma almeno ho avuto una piccola anticipazione delle potenzialità di questa lente.

Ecco di seguito gli scatti di prova, tutte a mano libera (grazie al mio speciale modello giallo…) .. 🙂

N1 – Leica SL + Meyer-Gorlitz 50mm f1.8 – f2 – 1/400sec – ISO 100

N2 –Leica SL + Meyer-Gorlitz 50mm f1.8 – f2 – 1/400sec – ISO 100

N3 –Leica SL + Meyer-Gorlitz 50mm f1.8 – f5.6 – 1/100sec – ISO 100

N4 – Leica SL + Meyer-Gorlitz 50mm f1.8 – f2.8 – 1/250sec – ISO 100

N5 – Leica SL + Meyer-Gorlitz 50mm f1.8 – f2 – 1/640sec – ISO 100

N6 – Leica SL + Meyer-Gorlitz 50mm f1.8 – f5.6 – 1/125sec – ISO 100

N6 –100% Crop

N7 – Leica SL + Meyer-Gorlitz 50mm f1.8 – f2 – 1/800sec – ISO 100

N8 – Leica SL + Meyer-Gorlitz 50mm f1.8 – f2 – 1/600sec – ISO 100

N9 – Leica SL + Meyer-Gorlitz 50mm f1.8 – f2 – 1/600sec – ISO 100

N10 – Leica SL + Meyer-Gorlitz 50mm f1.8 – f2 – 1/125sec – ISO 400

N11 – Leica SL + Meyer-Gorlitz 50mm f1.8 – f2 – 1/200sec – ISO 400

N12 – Leica SL + Meyer-Gorlitz 50mm f1.8 – f2 – 1/160sec – ISO 400

N13 – Leica SL + Meyer-Gorlitz 50mm f1.8 – f2 – 1/200sec – ISO 400

Conclusioni

Come avevo gia letto in giro, la lente pecca di nitidezza a tutta apertura, f1.8, ma basta chiudere un po’ per migliorare sensibilmente la qualità. Ma a me è piaciuto molto anche lo sfuocato nella foto numero 3, a f5.6, molto pulito e particolare.

Per me comunque, il fine piu’ interessante ed intrigante riguarda un utilizzo creativo sfruttando proprio questa sua atmosfera quasi “onirica” e, di certo, il suo particolare bokeh con effetto bolle di sapone.

Sono prprio curioso di provarla su set più interessanti come still life e ritratto creativo. Stay tuned…

Grazie per la lettura,

a presto,
Sabino

 

 

Big News: I’ve been invited to the Leica special event on January 2017

Today I received an email that made me happy as a child, and I never imagine it could ever happen. An early and very welcomed, Christmas gift.
I’ve been invited to the special event Leica, at the Leitz Park in Wetzlar, “Celebration of Photography”, a two days event, where most likely will be introduced the new Leica M (10?),  and where there will be the award ceremony and the meeting with the great photographer, Joel Meyerovitz.

Here is the invitation and the confirmation of the event registration

“Dear Mr Parente,
Dear friends of photography and the Leica brand,

As you know, we have been concentrating on “Das Wesentliche” for more than 100 years. Concentrating on what makes our hearts beat faster: Photography. The art of photography. The perfect picture.

We would, therefore, like to invite you to our “Celebration of Photography” in the Leitz Park on the evening of January 18, 2017, where you can join us in welcoming the seventh photographer to be honoured with the “Leica Hall of Fame Award”:

Joel Meyerowitz

This award expresses our profound appreciation of his lifework. By the way, the award winner will be discussing his life and work in the morning on January 19, 2017.

Enjoy a special evening with us at our “Celebration of Photography” – together with friends of Leica, photographers, artists, journalists, and prominent and international guests – in other words, with all those who, just like you, are friends of the Leica brand.
Under the motto “Inspiration sehen”, you will also have the chance to experience the latest milestone of Leica photography.”


A night with a red dot, for a daydreaming.

What a wonderful gift, a daydream for me. Two days immersed in the Photography world and in that of Leica, an experience that I will live with the eyes of those who are still young and unknown, but full of passion and motivations as a first class.

Obviously, I will write about these two days, tell the news from the Leica world, describe my impressions and the meetings i’ll have with other photographer or passionate like me.

So, save the date, and follow me on January 18th and 19th, 2017!

Have a good day,
Sabino

Grande novità: sono stato invitato all’evento speciale Leica di Gennaio 2017!

Oggi ho ricevuto una email che mi ha fatto felice come un bambino e che non immaginavo potesse mai accadere. Un regalone di Natale anticipato e molto gradito.
Sono stato invitato all’evento speciale Leica, al Leitz Park di Wetzlar, “Celebration of Photography”, una serata dove molto probabilmente verrà presentata la nuova Leica M (10?) e dove ci sarà anche la premiazione e l’incontro con il grande fotografo Joel Meyerovitz.

Ecco l’invito e la conferma della mia registrazione all’evento

“Dear Mr Parente,
Dear friends of photography and the Leica brand,

As you know, we have been concentrating on “Das Wesentliche” for more than 100 years. Concentrating on what makes our hearts beat faster: Photography. The art of photography. The perfect picture.

We would, therefore, like to invite you to our “Celebration of Photography” in the Leitz Park on the evening of January 18, 2017, where you can join us in welcoming the seventh photographer to be honoured with the “Leica Hall of Fame Award”:

Joel Meyerowitz

This award expresses our profound appreciation of his lifework. By the way, the award winner will be discussing his life and work in the morning on January 19, 2017.

Enjoy a special evening with us at our “Celebration of Photography” – together with friends of Leica, photographers, artists, journalists, and prominent and international guests – in other words, with all those who, just like you, are friends of the Leica brand.
Under the motto “Inspiration sehen”, you will also have the chance to experience the latest milestone of Leica photography.”


Una notte da bollino rosso, per sognare ad occhi aperti.

Che meraviglia, un sogno ad occhi aperti. Sarà una immersione totale nel mondo Leica e in quello della Fotografia, vissuta con gli occhi di chi è ancora piccolo e sconosciuto ma con una passione e una voglia da primo della classe.

Ovviamente vi raccontero tutto di questa due giorni, le novità dal mondo Leica, le mie impressioni e i miei incontri, quindi, segnatevi la data, 18 e 19 Gennaio 2017.

Buona giornata,
Sabino

In viaggio con la Leica M – Il mio set ideale (VIDEO)

Stasera mi sono concesso un piccolo “cadeau” last minute per completare il mio set da viaggio Leica M: il piccolo Voigtlander Skopar 21mm f4 che va cosi a completare il corredo composto da: Summicron M 28mmf 2 ASPH, Summicron M 50mm f2 e Elmarit M 90 f2.8, il tutto sulla splendida Leica M typ 262.

Guarda il video con l’unboxing del Voigtlander

Per oggi è tutto,

a presto,
Sabino

Lussemburgo si prepara per il Natale: la piacevole solitudine che anticipa la festa

Il Natale è ormai alle porte e, come ogni anno, il Lussemburgo si prepara ad accogliere migliaia di persone per i tradizionali mercatini. Stasera, ho avuto una mezz’ora di tempo libero nel cuore della città, e, si sa, non so stare senza fotografia e vado sempre a caccia di storie.

La  piacevole solitudine che anticipa la festa

Così, passeggiando tra la Place D’Armes e Place Guillame II, sotto una leggera ma continua pioggerellina ed un freddo appena accennato, sono stato attratto dal senso di pace e calma tutt’intorno: il silenzio delle baite svuotate di ogni cosa, la solitudine degli alberi di Natale ancora spogli di ogni luce e decorazione. 

Ma non ho avuto una sensazione di tristezza, anzi, ho sentito un’atmosfera quasi sospesa nel tempo, con gli sguardi fissi dei babbi natale giganti.

Come per una festa a sorpresa, quando si attende immobili e in silenzio fino a quando arriva il festeggiato, poi qualcuno preme il pulsante e…

…TA DAAAAAA!!
si accendono le luci colorate, parte la musica, si avviano le giostre, sale alto il profumo di vin brulè e pan di zenzer, esplode l’allegria:
che il Natale abbia inizio!

(foto fatte con il mio iPhone 6s ed elaborate con Visco direttamente sul telefono)

Lussemburgo

Lussemburgo

Processed with VSCO with m5 preset

Lussemburgo
Lussemburgo

LussemburgoBuonanotte Lussemburgo,
Sabino