• Home
  • /Fotografia
  • /Relaxed, natural and fresh: travel photography with the Fuji X-E1
Relaxed, natural and fresh: travel photography with the Fuji X-E1

Relaxed, natural and fresh: travel photography with the Fuji X-E1

Every journey for me is always a new story to tell and to write on the pages of my life book, but I need a light pen that follows the soft flow of my hand, and that allows me to be relaxed, natural, fresh.

Here again, relaxed, natural, fresh, these are precisely the three qualities that I found in photographing with the Fuji X-E1, and not only for its practicality and lightness. I was relaxed, while i  was walking in the souks of Marrakesh, natural, capturing the life in the huge medina of Fes and fresh, after hours and hours of walking and photographing.

DSCF8243

Morocco “on the road” has been a fantastic experience, an explosion of colors and flavors in a country rich in culture and unforgettable atmosphere and the small Fuji X-E1 has allowed me to completely live the Moroccan life without being distracted and frustrated by carrying an heavy equipment or an uncomfortable bag, as in the past with the big DSLR.

DSCF7352

I mainly used the fantastic Fujifilm XF 18-55 f/2.8-4R LM OIS, high quality lens for any situation that has produced fantastic photos in any condition, high color contrast in high lightsun or low-light at night. For the street photography was the perfect lens for capturing moments in the crowdy and colorful medina and souks, an incredible discreet and silent camera. And it was excellent even at 18mm to capture the panoramic view of Fes and the magnificent red dunes of the Sahara desert.

The result of this “on the road” is a relaxed, natural and fresh tale of the life in the medinas of Morocco, Chefchaouen, Fez and Marrakesh, printed in a book I have just published and entirely “written” with the Fuji X-E1.

Linkt to the book

cover_front-616x413

18 thoughts on “Relaxed, natural and fresh: travel photography with the Fuji X-E1

  1. Non ti conosco, sono arrivato fin qui da fujirumors.com.
    (ex?) fotoamatore, da qualche settimana possiedo anch’io una ex-1, che mi sta dando grandi soddisfazioni.
    Vedere le tue fantastiche immagini – alla McCurry – mi fa tornare la voglia di fotografare, dopo tanto tempo (sono pigro e la reflex era diventata troppo scomoda).

    Complimenti!

  2. Caro Fabrizio, grazie grazie e ancora grazie. Sentirmi accostare lo stile delle mie foto a quelle dell’immenso McCurry mi riempie di gioia, perchè è proprio quello lo stile che ricerco e so che la strada è ancora lunga.
    La XE-1 ti ridarà la voglia di fotografare, vedrai, anche io la stavo perdendo con le pesanti DSLR. La fotografia va vissuta con serenità, spensieratezza e leggerezza. :-)

  3. very professional photos, and moreover very nice photos! they make me want to go there, and will decide me to finally leave my olympus e pl1 for this fuji x e1.
    thanks a lot !
    .séb.

  4. Alessandro De Vitp

    Fantastico! Fantastico! Fantastico!
    Sabino, è Poesia, non fotografia…;)
    Una domanda: sono in-camera jpeg o RAW post-prodotti in….?
    Vorrei avvicinarmi al mondo Fuji, e capire un po’ di più, attraverso chi, come te, traccia capolavori….;)
    Grazie in anticipo!
    Ale

    • wow, ma grazie Alessandro, che belle parole!!! Grazie davvero! Io scatto sempre in RAW poi elaboro tutto con Lightroom, ma non faccio molta postproduzione, agisco un po’ sui colori, contrasti e sulle ombre/luci. La fuji, con la serie X ha fatto veramente grandi cose, ha cambiato completamente il mio approccio alla fotografia.
      Sab

      • Alessandro De Vito

        Grazie a te, Sabino, della risposta. E delle emozioni che mi hai donato attraverso le tue immagini. Trame straordinarie di straordinario artista. Grazie.

  5. E’ stato veramente un piacere ammirare le tue immagini e leggere le parole ad esse allegate. Utilizzo sia la X-E1 che la X-Pro1 quindi comprendo appieno l’atteggiamento che hai nei confronti di un corredo minimalista ma di grande qualità. Ottimo Sabino.

  6. Ciao Sabino , anche io sono possessore di questa fantastica macchina e anche io come te ho riscoperto il piacere di fare il turista fotografico senza dovermi rompere la schiena con zainate di roba fotografica e contemporaneamente mantenere una alta qualita’ .
    Il Marocco e’ nei miei pensieri da tanto tempo e vedere queste magnifiche foto non fa altro che aumentare il desiderio . Ciao

  7. Ciao Sabino,
    “una penna di luce che segue il flusso morbido della mia mano”….secondo me è qui il segreto dei tuoi scatti, nel modo in cui li descrivi.
    Passione!!!
    Ieri sera ascotavo un discorso di Steve Jobs fatto all’Università di Stanford a degli studenti appena laureati che si concludeva con questo consiglio:
    Stay hungry, stay folish…
    ecco ho trovato un perfetto destiantario.
    Continua così
    Antonio

    • Grazie Antonio, belle parole, grazie mille.
      Si, ci metto di sicuro tanta passione e lo faccio in maniera assolutamente naturale perchè amo fotografare e cerco sempre di migliorare e di imparare.
      Un abbraccio,
      Sab

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*